Salute Pelvica

Interventi possibili

Ci sono momenti nella vita di ogni donna, in cui i meccanismi di sostegno del pavimento pelvico, possono subire alterazioni, a causa di cambiamenti ormonali come quelli che si verificano durante Menopausa o Gravidanza.

Il pavimento pelvico (o perineo), è un insieme di muscoli e legamenti che, nella donna, danno sostegno agli organi contenuti nel bacino (vescica, utero e retto). Quasi un quarto della popolazione femminile soffre di disturbi del pavimento pelvico, con significative ripercussioni sul benessere fisico e psichico della persona. E’ importante dunque prevenire questi disturbi e riconoscerli quando si presentano.

I disturbi nella regione pelvica si possono presentare più facilmente in menopausa, ma anche dopo la gravidanza e il parto, nelle donne obese, nelle fumatrici, in chi soffre di stitichezza cronica, in chi svolge lavori pesanti sia per il numero di ore in piedi che per la movimentazione di pesi. Esiste anche una componente costituzionale e una familiarità.

Presso il Centro Italiano Menopausa siamo in grado di applicare le ultime conoscenze, dall’uso della terapia medica e biostimolante più avanzata, fino all’utilizzazione della tecnologia a radiofrequenza per prenderci cura delle donne, nelle varie età e fasi della vita (gravidanza, menopausa)

Come funziona la Radiofrequenza? quali risultati?

Attraverso il riscaldamento selettivo prodotto da un manipolo endovaginale, stimolando la produzione di collagene e ripristinando così l’elasticità e la compattezza dei tessuti vaginali. Rispetto ad altri trattamenti ha il vantaggio di essere indolore e offrire una certa velocità nel raggiungimento dei risultati. Inoltre permette una ripresa immediata delle normali attività, compresa la vita sessuale, ed è sicura nell’utilizzo.

Quali disturbi possono essere curati?

  • Rilassamento vulvovaginale: I tessuti vaginali vengono rigenerati ristabilendo le condizioni della mucosa che riveste le pareti vaginali e ripristinando efficacemente sia la lubrificazione che l’elasticità vulvo-vaginale. La radiofrequenza vaginale agisce efficacemente ed allevia sintomi quali prurito, infiammazione e sensazione di bruciore, secchezza vaginale, dolore durante i rapporti, lassità dei tessuti genitali, disturbi urinari, perdite vaginali atipiche e ristabilisce l’equilibrio tra mucosa e collagene sottostante, contribuendo alla scomparsa dei sintomi dolorosi ed alla ripresa di una normale vita di coppia.

  • Coadiuvante per l’incontinenza urinaria da stress (la perdita di urina è causata da un colpo di tosse o uno starnuto, da risate o sforzi che in qualche modo esercitano pressione sulla vescica)

  • Sindrome genitourinaria della menopausa (GSM): La definizione della Sindrome Genitourinaria in Menopausa è relativamente recente. Questa definizione evidenzia l’importanza di una valutazione complessiva dei disturbi genitourinari legati alla carenza estrogenica. Nella sindrome riconosciamo in primo luogo l’atrofia vulvo-vaginale, che può ormai essere considerata un sintomo marker della menopausa, ma sono presenti anche sintomi come il dolore nel rapporto sessuale, l’irritazione, il prurito, il bruciore, l’atrofia vulvare e problemi del basso tratto urinario come disuria, urgenza, frequenza, nicturia ed infezioni urinarie e vaginali ricorrenti. Nel complesso, questi sintomi influiscono sulla funzione sessuale, quindi sulla qualità della vita e sui rapporti interpersonali. In particolare, nelle pazienti oncologiche o con menopausa precoce e iatrogena questi sintomi possono essere più intensi.
  • Trattamenti pre e post chirurgici (Infiammazione, Dolore, Edema e Cicatrici). Nel caso del taglio cesareo la radiofrequenza migliora i tessuti, in particolare l’elasticità, favorendo il processo di cicatrizzazione e prevenendo anche le disfunzioni dovute alle aderenze tissutali della cicatrice fibrotica.
  • Vaginismo: consiste nello spasmo involontario della muscolatura vaginale, che ostacola la penetrazione: la donna affetta da vaginismo trova difficoltà nell’accettare l’atto sessuale, nonostante il desiderio di farlo. Il vaginismo provoca una progressiva (ma inevitabile) perdita del desiderio sessuale, associata ad un’incapacità di eccitazione sessuale col partner: l’intimità erotica viene meno ed il partner, demotivato, insoddisfatto e depresso, non si sente “all’altezza”.
  • Secchezza vaginale (Mancanza di idratazione, Dolore e Prurito)-
  • Dispareunia (dolore durante o dopo l’atto sessuale)
  • Recupero postpartum (approccio addominale e genitale)
  • Atrofia vulvovaginale: nota anche come atrofia vulvo-vaginale, è una condizione caratterizzata dalla perdita di elasticità e di turgore dei tessuti dell’apparato genitale femminile.Non è solo la vagina ad esserne coinvolta, ma anche i genitali esterni, in particolare le piccole labbra, che rimpiccioliscono e cambiano consistenza. Al contempo, si manifestano sintomi come prurito, bruciore, secchezza e dolore a livello vaginale e vulvare che interferiscono con le attività quotidiane, spesso determinando una diminuzione della qualità della vita.

    L’atrofia vaginale si verifica soprattutto dopo la menopausa ed interessa circa la metà delle donne durante il climaterio.

  • Vulvodinia (sensazione dolorosa cronica che interessa la regione vulvare). Il fastidio può essere descritto come bruciore, dolore, irritazione, sensazione di “gonfiore od arrossamento”. Il dolore può essere costante od intermittente, localizzato o diffuso. La gravità del problema varia da un lieve fastidio ad un dolore molto intenso e debilitante. L’uso di radiofrequenza Ha un’azione ristrutturante sui tessuti e riattivante sul microcircolo.
  • Lichen vulvare: E’ una patologia dermatologica cronica che colpisce in particolare la zona genitale e anale, anche se in alcuni casi può interessare anche il tronco, il torace e gli avambracci superiori.È una malattia poco comune, che colpisce in particolar modo le donne (lichen sclerosus vulvare) e soprattutto in menopausa, mentre solo raramente interessa uomini (lichen balano-prepuziale). Il lichen non è contagioso e non è causato dalla carenza d’igiene.
  • Prevenzione delle infezioni vaginali e urinarie ricorrenti

consulenza online

Raccontaci la tua esperienza, la soluzione è la nuova terapia individualizzata.